Le dispersioni energetiche negli edifici

Negli ultimi decenni il tema energetico-ambientale è diventato sempre più una tematica studiata da enti di ricerca, università ed aziende. I settori maggiormente responsabili dell'inquinamento sono risultati l'industriale, i trasporti e l'edilizio residenziale. La peculiarità di quest'ultimo settore sono i notevoli margini di miglioramento nel campo dell'efficienza energetica poiché dagli studi effettuati risulta che le classiche costruzioni possono essere soggette a molte tipologie intervento, dal più semplice ed economico fino a investimenti di entità pari o in alcuni casi superiore al valore stesso dell'immobile, atti sia alla limitazione della dispersione energetica che alla produzione di energia. Gli interventi inoltre non hanno solo un vantaggio strettamente ambientale, ma anche economico-finanziario, poiché un intervento atto a migliorare l'efficienza energetica ha un tempo di ritorno economico dell'investimento ed aumenta il valore dell'immobile in oggetto all'interno di un mercato immobiliare sempre più attento a queste tematiche.

Verso la concezione di edificio-impianto

La ricerca dell'efficienza energetica negli edifici ha portato a cambiare la concezione progettuale, sia da un punto di vista architettonico che di cooperazione tra i vari professionisti. Infatti ogni settore progettuale (architettonico, strutturale ed impiantistico) ha ormai raggiunto una specificità tale da creare studi appositi per ogni fase costruttiva, ma l'integrazione tra i vari settori va studiata sin dalle prime ipotesi progettuali per ottenere un risultato finale più efficiente.

Alcuni elementi che contribuiscono al basso consumo energetico che alterano la concezione "classica" di edificio sono:

  • forma compatta senza elementi sporgenti
  • grandi vetrate verso Sud
  • aperture verso Nord limitate al massimo o inesistenti
  • isolamento termico di alta qualità, evitando i ponti termici
  • tenuta all'aria senza limitare la traspirazione delle pareti
  • sfruttamento dell'effetto serra
  • protezione dal sole estivo (sia a Sud che a Ovest)
  • disposizione delle stanze in funzione all'utilizzo giornaliero
  • riscaldamento a bassa temperatura
  • integrazione totale tra impianti ed edificio

Questi concetti oltre che a garantire un risparmio energetico anche in termini monetari, permettono di creare un ambiente con un alto livello di comfort, migliorando notevolmente la salubrità dei locali.

 

Articolo e schemi: Nicola Pradel
E.S.Co Primiero s.r.l. - P.IVA 02145070229
Via Cavour, 10 - 38054 Fiera di Primiero - Trento - Italy
Tel/fax +39.0439.725396 - Mobile +39.345.1066606
mail: info@escoprimiero.it  - PEC: info@pec.escoprimiero.it
Politica della Privacy
Credits
Sitemap
Login
Certificato IMQ UNI CEI 11352:2014